SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI A 69€

BLOG
media

Gonfiore addominale

Il gonfiore addominale è un disturbo molto comune, in entrambi i sessi e a tutte le età. Si manifesta prevalentemente dopo aver mangiato, con una sensazione di gonfiore e tensione dell’addome, che può essere accompagnata da un’effettivo aumento della circonferenza della pancia e talvolta anche da dolori addominali, crampi, flatulenza, nausea e mal di testa.

Può presentarsi occasionalmente, come conseguenza di un pasto abbondante, oppure essere più frequente e rappresentare un sintomo di un disturbo gastrointestinale o di altra natura.

LE CAUSE:

Le cause che determinano il gonfiore addominale possono essere molte e di vario tipo. Può dipendere, infatti, da cattive abitudini alimentari, da intolleranze alimentari, dallo stress, ma anche dalle variazioni ormonali femminili e da disturbi soprattutto dell’apparato gastrointestinale.

Può essere altrimenti colpa di infezioni, ad esempio una gastrite associata a un’infezione dell’Helicobacter pylori, un batterio che colonizza la mucosa dello stomaco, oppure di alterazioni della flora intestinale. Altre cause comuni sono rallentamenti della digestione o blocchi del transito intestinale, come la stipsi.

RIMEDI

Essendo le cause svariate, non esiste un rimedio universale contro il gonfiore e la tensione addominale.

Se il responsabile è un pasto abbondante, si può fare ricorso a rimedi naturali, come tisane e decotti a base di  finocchio e anice, che aiutano a digerire, a ridurre la fermentazione intestinale e promuovono l’espulsione del gas. Anche il carbone vegetale è un classico rimedio naturale: grazie al suo potere adsorbente, ingloba i gas intestinali.

Nel caso venga invece accertata un’intolleranza alimentare, è opportuno eliminare o quantomeno ridurre l’assunzione degli alimenti che contengono la sostanza in questione.

Inoltre, l’esercizio fisico regolare, soprattutto se associato a una dieta corretta, previene e allevia il gonfiore intestinale. Bastano 20-30 minuti al giorno dedicati a passeggiare o a pedalare in piano, oppure, se le condizioni fisiche lo consentono, alla camminata veloce o al jogging, per trovare giovamento ed eliminare il senso di gonfiore e di tensione addominale.

Se il gonfiore è causato dalla stitichezza può essere contrastato:

  • mangiando cibi ricchi di fibre o assumendo integratori  per regolarizzare il transito intestinale;
  • aumentando la quantità di acqua che si beve nel corso della giornata;
  • facendo regolarmente esercizio fisico.

QUANDO RIVOLGERSI AL MEDICO?

ll gonfiore e la distensione addominale possono nascondere malattie organiche più complesse, sia gastroenterologiche che ginecologiche. Se i sintomi persistono nonostante gli accorgimenti dietetici o altre terapie, dunque, si consiglia di approfondire il problema con uno specialista. A seconda dell’inquadramento clinico, verranno prescritti esami strumentali di primo livello, come l’ecografia addominale, o di secondo livello, come la colonscopia e la TC addominale.

  • Jul 20, 2022
  • Commenti: 0
Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L'indirizzo email non può essere pubblicato . I campi richiesti sono contrassegnati*